Seleziona una pagina

EX – ISEF, L’Aquila [IT]

Progettazione preliminare e definitiva per il recupero dell’edificio dell’ex-Isef da destinare ad uffici S.G.E. e del Vice Commissario delegato alla ricostruzione.

L’edificio, progettato nel 1934 dall’ing. Achille Pintonello con caratteristiche tipicamente razionaliste, ha subito danni diffusi sia alle finiture che alle parti strutturali a seguito dell’evento sismico del 6 aprile del 2009, per cui si è reso necessario un intervento di riparazione e ripristino dell’agibilità.

Lesioni e distacchi passanti hanno interessato l’attacco tra le strutture in c.a. e le murature, il sistema a travi Hennebique che copre la grande sala del corpo longitudinale, mentre la quasi totalità delle murature al secondo livello ha subito un fenomeno di ribaltamento verso l’esterno.

Gli interventi hanno riguardato:
– sistemi anti ribaltamento delle murature tramite la posa in opera di cuciture antiribalta realizzate con l’applicazione di rete in fibra di vetro;
– incremento della resistenza dei nodi mediante l’inserimento di fasce diagonali di tessuto monoassiale in fibra di acciaio disposte incrociate per assorbire l’azione esercitata dalla tamponatura sul nodo;
– incremento della resistenza a taglio dei pilastri e delle travi;
– incremento della duttilità del calcestruzzo.

Gli interventi proposti hanno avuto l’obiettivo di conseguire l’adeguamento sismico, dimostrato dal raggiungimento di almeno il 100% del coefficiente di vulnerabilità sismica con un rispettivo indicatore di collasso pari a 1.1.

Committente: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Provv. OO. PP. Lazio, Abruzzo e Sardegna – Sede di L’Aquila
Importo lavori:
€ 1.562.906,00
Categorie: I/c, III/a, III/b, III/c
Progettista incaricato: ing. Antonio Ambrosi
Periodo di svolgimento: 2011
Grado di realizzazione: servizio completato

Immagini dell’interno dell’edificio dopo il sisma

Prospetti dell’edificio oggetto dell’intervento

Dettagli di consolidamenti per nodi di strutture in c.a.

EX – ISEF, L’Aquila [IT]

Progettazione preliminare e definitiva per il recupero dell’edificio dell’ex-Isef da destinare ad uffici S.G.E. e del Vice Commissario delegato alla ricostruzione.

Committente: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Provv.OO.PP. Lazio Abruzzo e Sardegna – Sede di L’Aquila
Importo lavori: € 1.562.906,00
Categorie: I/c, III/a, III/b, III/c
Progettista incaricato: ing. Antonio Ambrosi
Periodo di svolgimento: 2011
Grado di realizzazione: servizio completato

L’edificio, progettato nel 1934 dall’ing. Achille Pintonello con caratteristiche tipicamente razionaliste, ha subito danni diffusi sia alle finiture che alle parti strutturali a seguito dell’evento sismico del 6 aprile del 2009, per cui si è reso necessario un intervento di riparazione e ripristino dell’agibilità. Lesioni e distacchi passanti hanno interessato l’attacco tra le strutture in c.a. e le murature, il sistema a travi Hennebique che copre la grande sala del corpo longitudinale, mentre la quasi totalità delle murature al secondo livello ha subito un fenomeno di ribaltamento verso l’esterno.

Gli interventi hanno riguardato:
– sistemi anti ribaltamento delle murature tramite la posa in opera di cuciture antiribalta realizzate con l’applicazione di rete in fibra di vetro;
– incremento della resistenza dei nodi mediante l’inserimento di fasce diagonali di tessuto monoassiale in fibra di acciaio disposte incrociate per assorbire l’azione esercitata dalla tamponatura sul nodo;
– incremento della resistenza a taglio dei pilastri e delle travi;
– incremento della duttilità del calcestruzzo.
Gli interventi proposti hanno avuto l’obiettivo di conseguire l’adeguamento sismico, dimostrato dal raggiungimento di almeno il 100% del coefficiente di vulnerabilità sismica con un rispettivo indicatore di collasso pari a 1.1.

Immagini dell’interno dell’edificio dopo il sisma

Prospetti dell’edificio oggetto dell’intervento

Dettagli di consolidamenti per nodi di strutture in c.a.